Autore: admin

“Il mio rugby”

Indubbiamente era da tempo che il rugby mi incuriosiva,probabilmente ho suggerito a mio figlio di provare proprio per quella mia curiosità,sicuramente quella curiosità ha spinto poi anche me e giocare.

Il rugby me lo immaginavo come uno sport ruvido e fangoso ma mi ha catturato da lontano,in tanti storcevano il naso ma ho voluto provare comunque.

Tante erano le novità: la posizione in campo dei giocatori,il contatto con l’avversario,il passaggio della palla mai in avanti ma solo all’indietro….ed il “timing”.

Già, il “timing”,cos’è poi questo “timing”?

Confesso di averlo capito, per una serie fortuita di eventi, quella volta che sono riuscito a ricevere dal compagno che mi era accanto quella meravigliosa palla ovale.Quella volta la palla non mi è caduta, non mi è scivolata di mano, non ho dovuto rallentare o accelerare per prenderla, tutto è stato naturale e quel gioco fluido tra di noi mi ha spinto diritto avanti come un treno (forse un trenino) e ho guadagnato terreno, mi sono avvicinato alla meta, mi sono sentito catapultato in avanti da una spinta che non era solo la mia,ma anche quella di tutti i miei compagni che in fila al mio fianco correvano insieme a me e mi sorreggevano in qualche modo.

Essere nel posto giusto al momento giusto! Questo è il “timing!”.

In quel preciso istante mi accorgo che la parte sinistra della mia bocca si alza leggermente e svela felicità mista a soddisfazione.Poi chiaramente crollo a terra perché mi sono distratto e sono stato placcato e a rugby non ti devi MAI distrarre!.

La mia esperienza in questo mondo, che piano piano sto scoprendo, è fatta di tanti timing.

Quando esulto per la prima meta di mio figlio,quando i ragazzi sedicenni mi trattano come un amico e non come un adulto, ,quando i genitori della squadra avversaria applaudono chiunque indistintamente,quando al terzo tempo si festeggia tutti insieme,quando vedo che stiamo sfondando quel muro di pregiudizio verso uno sport che non è solo contatto ma dedizione, rispetto, concentrazione e divertimento, ebbene, in tutti quei momenti la parte sinistra della mia bocca si alza e penso veramente di essere nel posto giusto al momento giusto.

Grazie ragazzi, e come dice il coach:”de Core!”

Praetoriani Rugby Recanati: dal 2 dicembre anche OLD

15220101_10207629532196674_3870945846853880676_n[1]

Lo scorso venerdì 2 dicembre si è svolto, presso l’impianto sportivo di Sambucheto di Montecassiano gestito dall’A.S.D. Praetoriani Rugby Recanati, il primo allenamento degli OLD.

La Federazione Italiana Rugby, riconosce l’attività “OLD” (o VETERANS) come attività non agonistica svolta da squadre di giocatori che hanno compiuto il 35° anno di età.

Lo spirito non competitivo della pratica di tale attività è enfatizzato e riassunto nel motto internazionalmente riconosciuto: “Divertimento, Amicizia, Fraternità”( Fun, Friendship, Fraternity).

REGOLAMENTO DELL’ATTIVITÀ “OLD”  –  FEDERUGBY.IT

Iniziativa fortemente voluta dall’allenatore Francesco Petrella e sostenuta da tutto il gruppo dirigenziale della società recanatese; è bastato un passaparola con i genitori che ogni settimana accompagnano i loro figli agli allenamenti e un tam tam sui social per risolleticare l’entusiamo di vecchie glorie e ritrovarsi con un gruppo assolutamente disomogeneo per età ma soprattutto per esperienza. Dal babbo che ha scoperto la palla ovale grazie al figlio, all’ex giocatore della seniores praetoriana fino all’ex giocatore loretano della seniores di Moscosi di Cingoli che da due anni accompagna il figlioletto di sette anni agli allenamenti a Recanati invidiando le sue scarpette coi tacchetti piene di terra e il fango sui vestiti ma soprattutto il suo entusiasmo nell’iniziare l’allenamento e la soddisfatta stanchezza entrando sotto la doccia con in mano la caramella o il cioccolatino che il paziente allenatore Simone gli ha elargito a fine seduta.

“È vero, otto anni or sono avevo attaccato gli scarpini a quel famoso chiodo. Ma forse quel chiodo non era così ben piantato. E da stasera si torna a calpestare quell’erba. E ad accarezzare quella cavolo di palla ovale…”  cit. ex giocatore loretano

É con questo spirito che si sono ritrovati questa quindicina di “ragazzotti” e anche quelli impossibilitati ad allenarsi per vari motivi fisici hanno comunque fatto un passaggio per dire “ci sono anche io” “vi aspetto per il terzo tempo”. Si perchè non c’è incontro di rugby che si rispetti che non termini con un terzo tempo e in questo gli OLD hanno dimostrato di conoscere bene la tradizione!

Appuntamento allora per quanti fossero interessati a scoprire o riavvicinarsi a questa nobile disciplina tutti i venerdì dalle 20 alle 21.30 presso il campo sportivo di Sambucheto.

info 345.5823949

fb PRAETORIANI RUGBY RECANATI FANS CLUB

www.praetorianirugby.org.

INAUGURAZIONE NUOVO CAMPO

Dopo molti anni di attesa, è arrivato il momento.

Finalmente la nostra “CASA” è pronta.

Certo i lavori da fare sono stati tanti e molti altri sono ancora da fare.

Ma ci siamo.

Ringraziamo tutte le persone che hanno contribuito a rendere possibile questo nostro SOGNO.

Siamo felici di potervi invitare all’INAUGURAZIONE DEL NUOVO CAMPO.

VI ASPETTIAMO TUTTI

SABATO 17 SETTEMBRE 2016 ALLE ORE 16,30 

A SAMBUCHETO IN VIA B. GIGLI.

Pubblicazione2