27/11/11 – 8^ giornata di campionato

PRAETORIANI vs SENA 14-14

Domenica in chiaro scuro per i leopardiani che chiudono il match contro la squadra di Senigallia con un pareggio, risultato alquanto insolito nel gioco del rugby.

Ma veniamo alla cronaca della partita: primo quarto di gioco a senso unico con i Praetoriani che in  attaccano s’installano  nella metà campo avversaria ma, come al solito, non riescono a concludere la notevole mole di gioco.

Basta una disattenzione nella difesa e gli ospiti approfittano per varcare l’area di meta dei recanatesi al 17’ ma non trasformano.

Passano solo due minuti e i ragazzi di mister Petrella con una bella azione corale vanno in meta con l’ala Sbrancia seguita dalla trasformazione di Clemente.

Primo tempo che si chiude sul 7 a 5 per i locali.

In panchina il mister cerca di rianimare una squadra che sembra un po’ subire la pressione dei galletti senigalliesi.

Sembra che la “tiratina d’orecchi” abbia portato i suoi frutti  infatti dopo 12’ dall’inizio del secondo tempo il numero 8 Carletti,  da un calcio di punizione in favore dei recanatesi, trova una penetrazione di circa 10 metri e schiaccia l’ovale quasi in mezzo ai pali; trasformazione affidata ai piedi del centro Di Lorenzo che non sbaglia.

A questo punto sembra che la partita abbia preso il verso giusto, ma mentre tutto sembra girare nel verso giusto, i recanatesi cedono al gioco degli ospiti che iniziano a carburare e incominciano a farsi pericolosi riusciendo a mettere sotto pressione i praetoriani che concedono tanto e sbagliano tanto, regalando agli avversari tre calci di punizione che i senigalliesi trasformano portandosi in  parità.

Partita che si chiude con l’amarezza e la consapevolezza di aver perso un match “ alla portata”; partita persa per un calo psicologico che sembra essere la spada di Damocle dei Praetoriani.

Formazione: Di Lorenzo L., Sorcionovo, Morresi, Di Lorenzo M., Sbrancia, Clemente(Marconi) , Lambertucci, Carletti, Capodaglio(cap), Piccini, Storti, Tanoni P. (Mosca), Fiocchi, Tanoni R., Nardi (Marchetti). A disp. Bonfigli, Giuggioloni, Petrella. All.Petrella

Man of the match: Sbrancia

Start a Conversation